I CASSETTI NON PARLANO

progetto teatrale sull’Alzheimer e le demenze senili

I cassetti non parlano

I deficit cognitivi dell’anziano, le demenze in generale, il morbo di Alzheimer in particolare, stanno arrivando ad assumere i connotati di un’emergenza sociale, oltre che medica. Anche il teatro può fare la sua parte nell’integrazione delle persone affette da queste malattie.

Nel 2019, Teatro Periferico ha condotto un’esperienza presso due RSA durante la quale sono state raccolte numerose interviste a caregiver, infermieri, educatori, psicologi, O.S.S. e volontari. Da lì, si è passati alla costruzione dello spettacolo, diviso in due atti.

Il primo atto porta in scena una serie di personaggi popolari degli anni Sessanta/Settanta che affollano la mente della protagonista (un’anziana malata di Alzheimer) e che hanno in comune alcune caratteristiche con i suoi familiari. Nella mente di questi malati, infatti, esiste una memoria che catalizza come una calamita le immagini viste in televisione, i personaggi dei libri e quelli del proprio passato, mescolandoli alle persone del presente. In questo atto ci sono pochissime parole e le relazioni sono tutte giocate sul filo dell’azione fisica.

Nel secondo atto si raccontano le situazioni familiari dei ricoverati nella struttura e i diversi tipi di Alzheimer. I personaggi (familiari, medici e infermieri) indossano maschere di animali e si muovono su una fitta tessitura di testi registrati, frutto di un lavoro di composizione basato sulle interviste raccolte, alla quale si mescolano musiche provenienti dal passato (secondo molti studi, la musica sarebbe una perfetta macchina del tempo, una via di fuga per uscire dalla confusione della malattia e capace di dare al malato un istante di normalità). Questo secondo atto si presenta come un audiodramma, che il pubblico potrà ascoltare attraverso cuffie wireless.

Parole, musica, suoni, silenzi a descrivere la fitta rete dei conflitti del sottobosco familiare.


 

La prima parte del progetto ha avuto luogo nelle seguenti strutture:

Residenza OIC, San Giovanni in Monte, Mossano (Vicenza)
Fondazione Monsignor Comi, Luino (Varese)

 


Articolo---I-cassetti-non-parlano

iscriviti alla newsletter!

Riceverai ogni mese tutte le informazioni sugli spettacoli e i laboratori!

nome

cognome

indirizzo mail

inserisci il testo nell'immagine
captcha


dove siamo?

Via IV Novembre n.4
21030 Cassano Valcuvia (VA)

come contattarci?

334.1185848 - 0332.995519
info@teatroperiferico.it